bridige4.jpgairone4-web-950x450.jpgcopertina-notturno.jpgfrancesca-prima-pagina.jpgbanner.jpgstampa-londra-35.jpgsarah-950x440.jpgponte1-web.jpgweb-ponte-tokyo-55.jpgmagdalena-prima-pagina.jpgaaa.jpgstampa-londra-13.jpg

Diritti e doveri TFCD

Con collaborazione TFCD (acronimo di Time For CD) si intende definire un accordo tra il fotografo ed il soggetto attraverso il quale, il compenso per prestazioni di entrambi viene saldato: da parte del fotografo con la realizzazione e la consegna gratuita di un cd contenente le foto migliori del set realizzato e da parte della modella con la prestazione sempre gratuita della propria professionalità.

 

Alcuni fotografi operano secondo questo tipo di collaborazione quando sono alla ricerca di nuovi volti da inserire nel mondo della moda e delle agenzie pubblicitarie.

Una variante della collaborazione TFCD e la collaborazione TFP che differisce nel metodo di “pagamento” da parte del fotografo. In questo caso infatti il fotografo si impegna a consegnare al soggetto le stampe di alcune delle fotografie realizzate.

 

Copyright: Il copyright delle foto è del fotografo. 

 

Il fatto che i soggetti lavorino senza compenso non comporta una divisione del copyright.

 

Tutela: Per ogni sessione TFCD o TFP è necessario firmare una liberatoria in cui sono elencate tutte le clausole del rapporto di collaborazione

 

 

Domande e risposte 

 

SONO UNA MODELLA, HO FATTO FOTO IN TFCD CON UN FOTOGRAFO E ORA LUI LE VENDE E LE PUBBLICA SULLE RIVISTE

 

Come già riportato occorre precisare che essendo la foto del fotografo quest’ultimo ne potrà fare ciò che vuole secondo ciò che è stato pattuito nella LIBERATORIA per l’utilizzo dell’immagine della modella. Pertanto la modella dovrà fare attenzione a cosa firma. Se la modella vuole essere sicura al 100% che il fotografo non commercializzi le proprie immagini o per lo meno le corrisponda una percentuale sull’eventuale ricavo, sarebbe opportuno stipulare un vero e proprio CONTRATTO di COLLABORAZIONE e non basarsi solo sul valore della LIBERATORIA.

 

 

SONO UN FOTOGRAFO E UNA MODELLA HA DATO LE MIE FOTO IN PUBBLICAZIONE AD UNA RIVISTA SENZA IL MIO CONSENSO

 

All’interno di un rapporto professionale in TFCD, occorre tenere ben presente che la modella potrà usare le proprie foto SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per il proprio BOOK FOTOGRAFICO

Non potrà cedere a terzi o commercializzare gli scatti che, PER LEGGE, sono del fotografo. Se qualcuno le richiederà le foto dovrà avvertire il fotografo e fare in modo che sia lui a contrattare direttamente con il richiedente.

 

 

SONO UNA MODELLA E IL FOTOGRAFO NON MI DA LE FOTO

 

Il fotografo è tenuto a consegnarti le foto dello shooting eseguito in TFCD secondo i criteri sopra citati. Sarebbe opportuno specificare prima dello shooting quali, quante e con che stile si desiderano le foto.

 

IN CONCLUSIONE: PROPRIETA’ INTELLETTUALE e LIBERATORIA.

La prima prevede la paternità indiscussa di chi ha eseguito e ideato lo scatto, la seconda regola l’utilizzo dell’IMMAGINE della modella secondo le norme sulla privacy.